Connettiti con noi

Motori

Tanti auguri “Fisico”, ultimo patriota della Formula 1

Emanuele Catone

Published

on

Advertisements
Advertisements

Tanti auguri “Fisico”, ultimo patriota della Formula 1

231 gran premi disputati in Formula 1, 19 podi, 4 pole position e 3 gare vinte; per un totale di 275 punti ottenuti nel maggiore campionato automobilistico. Tutti questi numeri riguardano Giancarlo Fisichella, ultimo pilota italiano a vestire in pista la tuta rosso Ferrari, che oggi compie 44 primavere. In tutta la sua vita, il Fisico ha sempre avuto un solo ed unico obiettivo: mettersi al volante di un qualsiasi veicolo a quattro ruote e correre, correre e ancora correre. Ad otto anni salì sul suo primo kart ed ora che quell’età si è divisa in due quattro lui continua a non mollare quel sogno, gareggiando nel Campionato GT proprio a bordo di una Ferrari.

Pubblicità

Fisichella è stato l’ultimo pilota italiano a far saltare sulla sedia i tifosi connazionali, l’ultimo baluardo di una categoria che nel nostro paese non sforna più grandissimi talenti come un tempo, o che non li valorizza appieno, vedi Giovinazzi. Giancarlo si è fatto amare dagli appassionati di Formula 1 perché dentro di se ha sempre incarnato il carattere del vero italiano, quello che lotta con tutte le sue forze per uscire allo scoperto anche avendo contro ostacoli (in questo caso avversari) che sembrano insuperabili; a bordo della sua monoposto non c’era solamente il pilota, ma c’era l’Italia intera con i suoi pregi e i suoi difetti.

Tre GP vinti in carriera: il primo a San Paolo in Brasile, poi a Melbourne in Australia e l’ultimo in Malesia. Il primo trionfo arrivato con la Jordan, i restanti due con quella Renault che gli ha sempre ispirato un sentimento odi et amo ma che in fin dei conti è la vettura che porterà sempre nel cuore. Con la scuderia francese raggiunge nel 2006 il suo miglior risultato in carriera, un quarto posto in classifica generale merito di una stagione straordinaria, intensa e ornata da una serie di risultati incredibili. Questa soddisfazione arrivata proprio nell’anno in cui la Nazionale Italiana impegnata in Germania conquista il suo quarto titolo mondiale; proprio il calcio sì, la sua seconda passione coadiuvata al tifoso sfegatato per la sua Roma. Insieme alla tuta da corsa, infatti, Fisichella veste anche i panni del calciatore facendo parte della Nazionale Piloti con il quale, oltre che esprimere l’altro suo talento, riesce ad aiutare i meno fortunati tramite iniziative di beneficenza.

Non ci siamo però dimenticati del suo compleanno e delle sue candeline da spegnere che sono 46 e quindi… Tanti auguri Fisico!

Classe 1992. Laureato in Lettere Moderne. Nato all’ombra dell’imponente quanto poetico Vesuvio. Mio padre, malato di qualunque cosa abbia un motore, mi avvicina al mondo del motociclismo e dell’automobilismo; la storia della città partenopea, invece, mi risucchia nella bellissima realtà del calcio. Da qui nasce il connubio tra questi sport diversi ma accomunati dalle emozioni che regalano. Negli anni dell’adolescenza si fa viva la voglia di raccontarli in tutte le loro sfaccettature, senza limiti e senza riserve. Valentino Rossi, Senna e Buffon gli eroi; uno per passione, come è giusto che sia.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tredici − 8 =

Sito web realizzato da Why Not Web Communication | IoGiocoPulito.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma - Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 - Direttore Responsabile Antonio Padellaro | Società Editrice Io Gioco Pulito srls | Mail: redazione@iogiocopulito.it |