Connettiti con noi

Altri Sport

Lucrezia Magistris solleva 90 kg e le polemiche sul sollevamento pesi: “Noi siamo puliti”

Avatar

Published

on

Advertisements
Advertisements

.

Lucrezia Magistris solleva 90 kg e le polemiche sul sollevamento pesi: “Noi siamo puliti”

.Il talentino azzurro detiene il record europeo nella categoria juniores e vuole andare a Tokyo: “Mi alleno anche la domenica”. Il presidente della federazione italiana: “E’ uno sport storico, l’ultimo atleta azzurro positivo al doping risale al 2003”.

.
La federazione Internazionale del sollevameno pesi (IWF) è rimasta sotto osservazione per più di un anno visti i continui casi di positività al doping. Basti pensare agli oltre 50 casi di doping alle olimpiadi di Pechino 2008 o al fatto che i primi dieci classificati alle Olimpiadi di Londra 2012 sono risultati tutti dopati. “Dov’è la credibilità? I controlli non vanno fatti sulla gara, ma a sorpresa. Chi è dopato non deve vincere e poi se beccato essere squalificato, non deve proprio partecipare”. Parola di Antonio Urso presidente della FIPE.
.

La credibilità è il punto centrale. Il sollevamento pesi è stato inserito anche a Parigi 2024 ma ha rischiato di non esserci e il rischio per le competizioni future non è passato. Nell’ultimo anno 9 paesi sono stati banditi per un anno o più dal poter partecipare a gare internazionali ufficiali con l’accusa di Doping: Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Cina, Moldavia, Kazakistan, Russia, Turchia e Ucraina.
.
Il testosterone naturale e dei suoi derivati sintetici è la sostanza bandita comune a quasi tutti i test positivi.
.
L’Italia ha scelto di rimanere fuori da questa errata consuetudine mondiale, diventando esempio di sport pulito e del duro lavoro e sacrificio in palestra e nell’alimentazione giorno dopo giorno.
.
In questo corso azzurro spicca Lucrezia Magistris, 20 anni da Pavia ma che si allena a Roma, che nonostante pesi 55 kg riesce a sollevare 90 kg e ha vinto l’oro e abbattuto il record precedente agli ultimi europei Juniores: “Mi alleno anche la domenica e mi rilasso con lo Yoga. Ho studiato al Conservatorio Flauto traverso e ora sto riprendendo”.
.
Alla domanda sul doping e sul sospetto negli altri la giovane azzurra ha risposto: “Una cosa è certa, noi siamo puliti. Certo, quando vediamo certi atleti stranieri la domanda ce la facciamo. Ma è giusto ripulire l’ambiente, è anche nel nostro interesse”.
.

Nato a Roma nel 1990, anno dei Mondiali Italiani, nella culla dovetti subire le urla dei miei genitori per le reti di Schillaci in quelle famose "notti magiche". Giornalista iscritto all'albo, laureando in legge, opinionista televisivo, ho anche un trascorso da cestista. Appassionato di sport a 360º, da sempre la mia più grande passione è la scrittura, ragione per cui ho intrapreso questo mestiere così affascinante. Sono "ossessionato" dalla ricerca della verità, lo studio dei dettagli, l'inchiesta.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 1 =

Sito web realizzato da Why Not Web Communication | IoGiocoPulito.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma - Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 - Direttore Responsabile Antonio Padellaro | Società Editrice Io Gioco Pulito srls | Mail: redazione@iogiocopulito.it |