Connettiti con noi

Calcio

Il pallone d’oro femminile che non parteciperà ai Mondiali

Roberto Consiglio

Published

on

Advertisements
Advertisements

[themoneytizer id=”27127-1″]

Il pallone d’oro femminile che non parteciperà ai Mondiali

Un vero e proprio scossone travolge il mondo del calcio femminile europeo. In vista della prossima Coppa del Mondo femminile, in programma in Francia dal 7 giugno al 7 luglio 2019, dà forfait la stella più attesa: Ada Hegerberg.

La 23enne norvegese attaccante del Lione, infatti, non risulta tra la lista dei convocati della Norvegia stilata pochi giorni fa del ct svedese Martin Sjögren. Per chi non lo sapesse la Hegerberg ha vinto l’ultimo pallone d’Oro del calcio femminile, assegnatole lo scorso dicembre, nella cui serata di gala il presentatore fece una battuta di stampo sessista proprio alla campionessa norvegese.


La sua non convocazione, in realtà, ha una causa ben precisa: la protesta, che Ada Hegerberg, sta portando avanti per cancellare le discriminazioni tra calcio maschile e calcio femminile nel paese scandinavo a livello salariale. L’attaccante, risulta fuori dal giro della nazionale norvegese dal 2017, anno in cui si svolse il campionato europeo femminile in Olanda, ultima sua apparizione con la maglia della Norvegia, salvo poi abbandonarla per i motivi appena citati.

Il quotidiano inglese “The Telegraph” spiega che successivamente le associazioni sindacali dei giocatori della Norvegia si sono mobilitate per raggiungere una vera e propria “parità di genere”. Alcuni mesi fa, ad esempio, è stato raggiunto un accordo di parità salariale tra i due sessi. Malgrado questo, la Hegerberg non parteciperà agli imminenti Mondiali e stessa sorte toccherà alla sorella Andrè che milita nel PSG.

Il ct Sjögren ha voluto dire la sua su quello che è diventato un vero e proprio caso diplomatico dalle parti di Oslo: “Abbiamo cercato di risolvere le nostre controversie, abbiamo parlato diverse volte, ma lei ha deciso di non giocare”. Insomma, ancora non si è riusciti a trovare un accordo nonostante le belle promesse e le parole rassicuranti spese dai vertici del pallone norvegese. Evidentemente tra il dire ed il fare ne passa di strada, eccome se ne passa……

[themoneytizer id=”27127-28″]

Classe 1991. Romano e laureato in storia. La mia passione per lo sport, in particolare rugby e calcio, comincia fin da piccolissimo. Il lato culturale l'ho acquisito nel corso del tempo e con un po' di fatica. Con i miei articoli cerco di unire i miei tre interessi principali: sport, storia e cultura.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − quattordici =

Sito web realizzato da Why Not Web Communication | IoGiocoPulito.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma - Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 - Direttore Responsabile Antonio Padellaro | Società Editrice Io Gioco Pulito srls | Mail: redazione@iogiocopulito.it |