Connettiti con noi

Azzardo e piaghe sociali

Chi è Dan Tan, il Boss del Match Fixing che da Singapore truccava il Calcio mondiale

Emanuele Sabatino

Published

on

Advertisements
Advertisements

Chi è Dan Tan, il Boss del Match Fixing che da Singapore truccava il Calcio mondiale

Continua il nostro viaggio nel torbido mondo del match-fixing. Anche quest’anno i campionati di tutto il mondo sono terreno fertile per biscotti, quote in picchiata e partite combinate. Se i primi due casi non sono illegali e perseguibili per legge, l’ultimo è una vera e propria truffa che altera il regolare svolgimento dei tornei.

Pubblicità

Spesso però quando pensiamo al match-fixing pensiamo a un’arte criminosa astratta a cui non riusciamo a dare un volto e soprattutto un nome. Volti e nomi che però esistono e oggi vi racconteremo la loro storia.

Chi è Dan Tan?

A Singapore, dove il gioco d’azzardo “fattura” due miliardi di dollari a settimana, e dove parallelamente impera anche il match-fixing, il deus ex machina, con la faccia un po’ da “bambacione”, si chiama Dan Tan, businessman nato a Singapore e secondo l’Interpol “capo della più grande e più aggressiva organizzazione criminale nell’alterazione degli eventi sportivi”.

Cinquantaquattro anni, titolo di studio quinta elementare, negli anni novanta finì in prigione per aver organizzato corse clandestine di cavalli e per essere stato un bookmaker illegale. Una passione smodata per le scommesse e per gli investimenti in borsa, i suoi amici dicono di lui che non guarda tanto il calcio in tv, forse perché già sa quale sarà il risultato finale.

Il caso Tampere United

Nel 2011 ha provato a comprare la squadra finlandese del Tampere United così da avere il giochino con cui fare tutte le operazioni di match fixing a suo piacimento. L’acquisizione sfumò ed il team venne squalificato a tempo determinato da tutte le competizioni calcistiche. Il ban è terminato nel 2015 dopo quattro anni di sospensione.

Dan Tan e il Calcio scommesse italiano 

Nel 2010 nel famoso Cremonese-Paganese dove il portiere dei padroni di casa Paoloni provò a drogare i compagni di squadra per fargli perdere la partita, in quell’occasione i capi dell’organizzazione furono la famosa “banda degli zingari” che però otteneva istruzioni e fondi proprio da Dan Tan direttamente da Singapore. Un avviso di garanzia a suo nome venne rilasciato ma la mancata estradizione con Singapore non ha permesso il suo processo nel nostro territorio.

I tentativi falliti

Nel 2001 perse quasi tre milioni di euro sul match Fenerbahce-Barcellona. Dan Tan aveva scommesso sul numero di goal della sfida inferiori a tre. Quando il Barcellona trovò la rete nei primi minuti, pago delle persone per sabotare l’illuminazione dello stadio, far sospendere la partita e quindi farsi rimborsare la giocata. Gli andò male perché intervenne subito il generatore di emergenza e la partita si svolse regolarmente.

Come opera il Boss delle combine

Giocate ripetute di piccolo importo, circa 100€ l’una, piazzate o sui bookmakers asiatici online o in Cina attraverso degli intermediari. Per muovere e ripulire i soldi viene usato Hawala, un sistema di trasferimento di origine araba che si basa sulla fiducia e sull’utilizzo di piccoli e grandi imprenditori il cui nome è hawaladars ed il motto è: “money transfer without money movement – trasferimento dei soldi senza muovere i soldi”.

 

 

 

3 Commenti

3 Comments

  1. Semplice

    Maggio 14, 2018 at 4:31 pm

    Eehehhehe. Mi avete bloccato il precedente commento.
    Bravi.
    2001 Fenerbahce-Barcellona 0 – 3.
    Se “Dan Tan aveva scommesso sul numero di goal della sfida inferiori a tre”, non ha perso, ha vinto.
    Ma documentarsi prima di scrivere fesserie?

    • Maggio 14, 2018 at 4:54 pm

      Buonasera signor Semplice.
      Era un refuso, facevamo riferimento all’under 2.5. Abbiamo aggiornato e La ringraziamo per l’accuratezza con cui legge i nostri contenuti.
      Buona Giornata.
      La Redazione

  2. Giacomo1309

    Giacomo1309

    Gennaio 7, 2019 at 7:16 pm

    Semplice… un cazzo 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + uno =