Connettiti con noi

Calcio

Bilanci in rosso e cartellini gialli. La FIGC prova a mettere una pezza al “Doping Contabile”

Emanuele Sabatino

Published

on

Advertisements
Advertisements

Bilanci in rosso e cartellini gialli. La FIGC prova a mettere una pezza al “Doping Contabile”

Ne abbiamo parlato ormai più volte ed è diventato il segreto di pulcinella. In Italia le plusvalenze specialmente con giocatori giovani, della primavera, e carneadi di turno sono la normalità per vari motivi: si va da chi vuole competere sempre di più e quindi cerca soldi per comprare il super campione, passando a chi deve rispettare i parametri del FairPlay finanziario fino a chi invece grazie a queste manovre, che sono lecite ma che ballano nella zona grigia scura, sopravvive perchè così riesce ad iscriversi al campionato.
.
Secondo i dati forniti da Repubblica questo giochetto delle plusvalenze solo nella stagione scorsa quella 2017/2018 ha generato 724 milioni di euro di entrate straordinarie alla Serie A.
.

Per questo quando i buoi sono ormai scappati la FIGC ha acceso un faro sulla questione. Il faro acceso in questione sarebbe quello di attenzionare gli scambi sospetti dove il valore dello scambio è molto al di sopra del valore reale dei giocatori.
.
Questo perchè in questi scambi il denaro non viene effettivamente scambiato ma i due club mettono nei propri bilanci un segno + e un segno –. Il Problema è che la Figc attualmente non può bloccare in sé queste operazioni, ma le nuove regole della giustizia sportiva in partenza da luglio dovrebbero prevedere una sorta di “cartellino giallo” a chi utilizza questo stratagemma.
.
La Covisoc, l’organo di sorveglianza della salute economico- finanziaria delle società di calcio, potrà chiedere informazioni più approfondite e, soprattutto, segnalare le anomalie alle società di revisione, che potranno a loro volta chiedere la svalutazione del bene assegnandogli di ufficio una valutazione più realistica. Staremo a vedere.
.
Non sarà possibile intervenire invece sugli scambi, anche molto gonfiati e lontani dalle quotazioni reali, se questi verranno pagati in contanti. In questo caso essendo un contatto tra privati tutelato dalle norme sul libero scambio non si può fare nulla.
.
Quindi per fermare la piaga delle plusvalenze gonfiate, qualora non venissero pagate in contanti, la Figc risponde col…cartellino giallo. E si percepisce già nell’aria il terrore e la paura da parte dei club”
.
.
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei − 5 =

Sito web realizzato da Why Not Web Communication | IoGiocoPulito.it è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale Civile di Roma - Autorizzazione N° 184/2018 del 22-11-2018 - Direttore Responsabile Antonio Padellaro | Società Editrice Io Gioco Pulito srls | Mail: redazione@iogiocopulito.it |