Rio de Janeiro quest’anno è la meta ambita da ogni atleta. C’è chi è riuscito a classificarsi e chi no. Kristel Vourna, nuotatrice greca, apparteneva a questo secondo gruppo quando il 6 luglio scorso la Fédération Internationale de Natation con una lettera la invitava a prendere parte ai giochi.

Non avendo nuotato con un tempo sufficiente per strappare il pass per Rio, la notizia era stata accolta con sorpresa. Sarebbe stata la sua seconda partecipazione olimpica dopo Londra 2012, ma poco più di una settimana dopo la FINA ha dichiarato di aver commesso un errore e ha ritirato l’invitoDimitris Diathesopoulos, capo della federazione di nuoto greca ha reputato il fatto imperdonabile.

“Sono un’atleta, non una turista” ha replicato la Vourna all’invito della Fina a partecipare ai giochi come spettatrice.

Kristel Vourna ha collezionato nel 2012 un quinto e un sesto posto ai campionati europei di Debrecen, e due semifinali alle olimpiadi di Londra.

A 24 anni può comunque ancora sognare di rappresentare la Grecia nel 2020 a Tokio.

Close