Connettiti con noi

Marco Cannaviccio

Malato di calcio fin dalla tenera età, segue ogni pallone che rotola per il globo con maniacale assiduità. Dopo l’esperienza come osservatore in varie squadre del territorio romano, si ricorda chegli unici voti decenti tra i banchi di scuola li otteneva in italiano e, interpretandolo come un segno del destino, si getta nel giornalismo, rigorosamente sportivo. Scrive per varie testate online e cartacee, parla in radio ed è ospite in tv disquisendo sempre e solo di ventidue uomini che corrono appresso ad un pallone perché, come direbbero Lorelai e RoryGilmore, il calcio per lui ‘’è uno stile di vita, è una religione’’.
This user account status is Approved