In Spagna c’è un grosso scandalo pornografico che ha coinvolto Ignacio Allende Fernandez, meglio conosciuto come Torbe, uno dei più importanti ed innovativi impresari del porno nella penisola iberica. L’uomo è stato incarcerato ad aprile con l’accusa a di aver organizzato una tratta di esseri umani finalizzata alla pratica sessuale, alla violenza sessuale, alla pedopornografia e alla prostituzione.

In questo scandalo però ci sono molti volti noti, tra cui 3 calciatori molto importanti della Roja: Isco, Iker Munian ed il portiere della nazionale David De Gea (che a causa di questo scandalo rischia la squalifica dall’Europeo seduta stante).

Secondo una confessione di una delle vittime, ci sarebbero stati degli abusi al quale avrebbe partecipato Muniain in un albergo a 5 stelle al centro di Madrid nel 2012, inoltre la donna ha accusato proprio Torbe, che l’avrebbe portata nell’Hotel promettendole del denaro, per un incontro con un’altra donna e i due calciatori.

La polizia spagnola ha emesso un’informativa sui dettagli dell’incontro: “Sia la ragazza nuova che TP3 (nome in codice della testimone sotto protezione, ndr) furono abusate sessualmente da parte dei due ragazzi. Se si negavano, venivano aggredite fisicamente da entrambi. Nessuna delle due ragazze fu pagata“.

Nell’informativa non si fa il nome di Isco, quindi ad oggi è solo la parola della ragazza contro quella del calciatore del Real Madrid ed anzi, in una confessione in cui la ragazza attacca Muniain e De Gea, parla di un non precisato “calciatore dell’Under 21”. De Gea avrebbe invece pattuito l’appuntamento con Torbe, aprendo anche il portafoglio per pagare anche se di questo pagamento non ce n’è traccia.

Iker Munian, attaccante basco dell’Athetic Bilbao, è il calciatore con la posizione peggiore perché il suo nome è il più ricorrente. L’agente del calciatore ha parlato ai microfoni di eldiario.es dicendo di non sapere nulla di questa vicenda e che “Nessuna delle autorità si è messa in contatto con noi per raccogliere alcun tipo di informazione“.

De Gea ha invece rimesso tutto in mano ai suoi avvocati ed al suo procuratore, il potentissimo Jorge Mendes.

Close