Lo scorso 16 marzo, per festeggiare la vittoria contro il Rostov in Europa League Wayne Rooney ha deciso di fare una capatina al 235 Casino di Manchester per “due puntatine” al BlackJack e alla roulette. Come riporta il Sun, tabloid inglese sempre attento a Gossip, bevendo una birra dietro l’altra l’asso del Manchester United si è fatto sfuggire un po’ troppo la mano.

Secondo un testimone oculare l’attaccante inglese si è presentato verso mezzanotte da solo all’interno dell’edificio. Qui il bomber avrebbe cominciato a puntare pesantemente sul rosso alla roulette, ma anche al blackjack, facendo la spola tra un tavolo e l’altro e ingurgitando birre a ripetizione. “Ma non era ubriaco”, precisa la fonte.

Rooney, che al 235 Casino ha il suo conto di gioco privato ed è ovviamente è un cliente VIP, avrebbe “continuato a cercare di recuperare le perdite. La gente lo guardava e sembravano scioccati da ciò che stava succedendo. Alla fine lui sembrava proprio amareggiato”.

Facendo due calcoli: Rooney guadagna circa 17 mln di euro all’anno (sponsor esclusi), quindi 1.4 mln di euro al mese. In due ore ha praticamente dilapidato poco meno di metà mensilità, 5000 euro al minuto, 83 euro al secondo. Incredibile.

Ovviamente la capatina disastrosa di Rooney al casinò non è rimasta impunita. Una volta che l’attaccante dello United ha fatto ritorno a casa, La moglie Coleen,  in gita coi figli Kai, Klay e Kit, si sarebbe letteralmente infuriata. Lo stesso Rooney aveva raccontato nella sua autobiografia ufficiale di quanto Coleen si fosse arrabbiata quando l’attaccante perse 50.000 sterline ancora agli inizi della sua carriera. Immaginatevi la scenata una volta scoperto la perdita di  un importo dieci volte superiore.