Si è concluso il primo turno dei Playoff NFL disputato dalle Wild Card, passano tutte le favorite: Seattle, Green Bay, Pittsburgh e Houston.

I Texans hanno battuto i Raiders giocando un football semplice e concreto e soprattutto, sfruttando tutte le debolezze di Oakland che si è presentata con un quarterback rookie alla prima uscita da titolare come Connor Cook che si è perso nell’inesperienza a causa delle assenze di Carr e McGloin. Per Houston grande partita di Clowney e Mercilius che davanti al pubblico di casa ha concesso appena 7 punti agli avversari in tutto il primo tempo. Finisce 14-27 ma per i Raiders è stato già un miracolo approdare a questo turno di playoff dopo 14 anni e quindi la stagione può comunque dirsi positiva, ora i Texans andranno a casa dei New England Patriots e dovranno sperare in un miracolo a loro volta per sperare in un risultato positivo al Gillette Stadium, nonostante l’assenza di Rob Gronkowski si faccia sentire, questo accoppiamento sembra il più scontato del lotto.

I Seahawks hanno passeggiato sulle spoglie dei Detroit Lions grazie ad un monumentale Thomas Rawl, 161 yds ed un touchdown, spinti dal pubblico e dallo stadio più bello di tutta l’NFL. Il risultato a dirla tutta è anche ingiusto perché fino al quarto periodo i Lions hanno tenuto botta ma poi la qualità della squadra di Pete Carroll ha avuto la meglio chiudendo il match anche con la presa dell’anno: Pal Richardson va in touchdown in ricezione con una mano ed in caduta, mentre l’avversario commette un fallo. Mostruoso.

Ad aspettare i Seahawks ci saranno gli Atlanta Falcons in un match che si preannuncia spettacolare tra due squadre molto complete. Seattle leggermente favorita nonostante il fattore campo sia a favore dei rossoneri.

Gli Steelers battono i Miami Dolphins grazie ad una prestazione sontuosa di Le’Veon Bell che si conferma come uno dei migliori running back di tutta la lega. Le sue 167 yards corse sono un record per la postseason e sono state impreziosite da 2 touchdown. Non sbaglia la partita neanche il veterano quarterback Roethlisberger che indirizza la partita già dal primo quarto con due touchdown e che piazzerà il punteggio sui 14-30 per i Pittsburgh Steelers che affronteranno i Kansas City Chiefs nella semifinale di conference. Anche qui incontro molto equilibrato, con i Chiefs leggermente favoriti.

La partita più bella di tutto il primo turno è stata quella tra i Green Bay Packers ed i New York Giants. Si sono affrontati due dei più forti QB della propria generazione, Aaron Rodgers ed Eli Manning, che hanno mostrato tutte le loro abilità. Buona la prova del più piccolo dei Menning, 299 yrds lanciate, un touchdown ed un intercetto, ad avere la meglio è però lMVP del Superbowl XLV in una giornata di grazia che segna una delle sue prestazioni migliori di sempre: 326 yrds lanciate, 4 touchdown ed una striscia di passaggi senza subire intercetti che si avvicina sorprendentemente ai 300, piazzando 25 passaggi su 40 lanci, compreso un hail Mary pass da antologia. Il punteggio di 13-28 per Green Bay è anche troppo largo, troppo cattivo per i Giants che per i primi 26 minuti hanno tenuto a freno l’attacco dei Packers, chiudendo in vantaggio il primo quarto, ma poi, quando Aaron Rodgers è in questo stato di forma, c’è poco da fare.

I Packers affronteranno i Dallas Cowboys in una finale di conference anticipata. Sono le due squadre più forti della NFC e se Rodgers giocherà così anche all’AT&T di Arlington anche i Cowboys che sembravano pressoché imbattibili in stagione avranno vita dura. Dallas Cowboys comunque favoriti su Green Bay. E’ opinione comune oltreoceano che da questa sfida uscirà la sfidante al Superbowl per la NFC.

Close