Il difensore del Wolverhampton Roderick Miranda è stato inserito nella lista dei nomi sospetti in un’indagine della polizia sul match-fixing in Portogallo.

Il ventiseienne che è passato dal team portoghese del Rio Ave al Wolverhampton per una cifra di 2.5 milioni di sterline, è uno dei quattro sospettati della combina della partita della scorsa prima divisione portoghese tra Feirense e Rio Ave.

Gli altri tre sospettati del Rio Ave sono gli altri due difensori Marcelo e Nadjack ed il portiere Cassio.

Ad insospettire le autorità una più che sospetta scommessa singola molto alta di 100,000 sterline poco prima del calcio di inizio, partita giocata a febbraio, proveniente dalla Cina, piazzata sulla vittoria della Feirense data per sfavorita a quota 2,8. Quota scesa tantissimo nel giorno della gara da 3,00 a 2,80 segno di evidente flusso anomalo.


L’effettiva vittoria della Feirense per 2-1 ha fatto scattare immediatamente l’indagine.

Miranda che in questa stagione ha fatto 16 presenze,non è stato messo fuori rosa e anzi ha ricevuto il supporto pubblico del suo allenatore Nuno Espirito Santo, portoghese anche lui.

In un comunicato il Rio Ave si dice dispiaciuto per l’indagine in corso e per la fuoriuscita di particolari prima della sua conclusione, lamentando un possibile danno d’immagine per il club. Il team portoghese ha ribadito anche la piena certezza della non colpevolezza dei giocatori, escluso Miranda, che ancora vestono la maglia del club.

L’indagine andrà avanti e vedremo come andrà a finire, dovessero essere trovati colpevoli di match-fixing questi quattro giocatori vedrebbero terminare la loro carriera prematuramente, poiché in Portogallo chi viene condannato per combine finisce in carcere per dieci anni.

Close