Sembra passata una vita da quando nel “lontano” 19 marzo 2015, il Parma Calcio veniva dichiarato fallito a seguito della vicenda Manenti, e ancora prima la vendita del club di Ghirardi a Taci. Invece oggi, a distanza di un anno, nella città di Parma si respira aria nuova. Da quella data, infatti, molte cose sono cambiate: a luglio dello stesso hanno la società è stata rifondata e il Parma Calcio 1913 ha trovato una nuova vita grazie ad una cordata di imprenditori locali e l’innesto all’interno degli organi amministrativi e sportivi di bandiere di quella che fu una delle squadre più forti del panorama italiano ed europeo degli anni 90.

Nevio Scala come presidente, Minotti come direttore sportivo e Gigi Apolloni come allenatore e un’iscrizione al campionato di Serie D per ricominciare. Con la vittoria contro il Delta Rovigo per 2 a 1, il nuovo Parma si riafferma nei professionisti con la promozione in Lega Pro dopo aver conquistato 85 punti in 35 partite con 25 vittorie e 10 pareggi, senza nessuna sconfitta e solo 15 gol subiti.

In un Tardini pieno, la compagine ha piegato il Delta Rovigo, ottenendo la promozione matematica nel girone D di Serie D. E’ ripartito il Parma, quindi, dal prossimo anno in quella che fu la Serie C con l’obiettivo di continuare a salire per ritornare dai grandi occupando un posto che sia la nuova società, che la città e infine i tifosi meritano.

Close