Iniziano oggi le semifinali dell’Europeo Francese. Ad aprire le danze, la partita tra Portogallo e Galles prevista per le 21 di questa sera. Il popolo lusitano si affida ovviamente al fenomeno Cristiano Ronaldo, che in questo torneo ha brillato solo a sprazzi. Ma a tenere viva la speranza di una finale per il Portogallo ci hanno pensato le prestazioni del baby fenomeno Renato Sanches che il prossimo anno giocherà con la maglia del Bayern Monaco, che ha sborsato una cifra mostruosa per averlo tra le proprie fila. 35 milioni più 45 di bonus per un classe ’97 che ha dimostrato di dominare il centrocampo con una maturità e mezzi tecnici incredibili.

Il giocatore di origini capoverdiane è il prospetto più interessante per gli anni a venire, forte anche della giovane età per un calciatore ancora non diciannovenne. Ma un mistero avvolge la carriera del portoghese: secondo quanto rivelato dall’ex tecnico francese Guy Roux, Sanches non avrebbe l’età che dice di avere. “Lui dice di avere 18 anni ma dovremmo guardare al suo passato. La sua data di nascita è stata dichiarata anni dopo, per questo la data registrata non è corretta. Posso assicurare che ha 23 o 24 anni“.

Queste le parole dell’ex allenatore dell’Auxerre, rilasciate ad un’emittente romena. Dichiarazioni che fanno eco ai dubbi sollevati dallo Sporting Lisbona quando il coloured portoghese militava nel Benfica. Insinuazioni che quasi portavano il club bianco verde in tribunale se non avessero ritirato le pubbliche accuse. Quello che è certo, come ha scritto il quotidiano spagnolo As, è che il giocatore è stato registrato al Registro civile di Lisbona al momento della separazione dei suoi genitori, quando aveva già cinque anni. Da qui i dubbi sulla sua vera data di nascita. Attendiamo la replica dell’entourage del calciatore che deve riuscire a mantenere la concentrazione in momento così decisivo per la sua Nazionale.

Close