Mauricio Pochettino, ex arcigno difensore argentino ed attuale manager del Tottenham Hotspur, ha definito un calciatore al quale sono stati amputati entrambi gli arti inferiori a seguito di un grave incidente automobilistico “una grande fonte d’ispirazione” per il prossimo.
Shaun Whiter, ventisette anni, stava aiutando il suo amico Joey Abbs a cambiare una gomma presso Newmarket, Suffolk, quando si è verificato il drammatico evento.
Shaun, accanito tifoso degli Spurs, attualmente ancora in ospedale per proseguire il lungo percorso riabilitativo, ha ricevuto una lettera direttamente dal tecnico della propria squadra del cuore, Mauricio Pochettino, che lo ha elogiato per il suo “incredibile coraggio”.
Whiter lavorava come agente immobiliare a Stansted, nella contea dell’Essex, ed era in procinto di iniziare ad allenarsi con il piccolo club denominato Newmarket Town FC prima che un veicolo lo travolgesse mentre era intento ad aiutare il proprio amico a sostituire un pneumatico.
Direttamente dal proprio profilo su Facebook, Shaun, visibilmente emozionato, ha voluto ringraziare Pochettino:
Ringrazio infinitamente Mauricio Pochettino per aver deciso di spendere parte del proprio tempo a scrivere questa lettera per me, dopo essere venuto a conoscenza della mia storia“, queste le sue parole.
La determinazione di Shaun Whiter, comunque, non si limita soltanto alla grande forza d’animo mostrata successivamente al dramma vissuto; il ventisettenne, infatti, ha manifestato anche la volontà di prendere parte ad un’edizione delle Paralimpiadi in futuro dal momento che allo sport proprio non pensa di riuscire a rinunciare.
Dal punto di vista personale, poi, a luglio del 2017 c’è da rispettare l’appuntamento che si sogna per tutta una vita: il matrimonio, con la sua fidanzata Charlotte.
Non c’è dubbio che con la notevole forza d’animo e lo straordinario coraggio di cui sei in possesso, riuscirai ad arrivare all’altare senza l’ausilio della sedia a rotelle!“, queste le parole di Pochettino in riferimento alla volontà di Shaun di giungere all’altare accanto alla propria sposa in piedi grazie all’aiuto delle sue nuove gambe.
Anche l’amico di Shaun, Joey (a sua volta calciatore nei Soham Town Rangers), peraltro è rimasto seriamente ferito nell’incidente ma, per sua fortuna, è riuscito a mantenere l’uso dei suoi arti inferiori.
Dopo che la storia di Shaun e Joey è emersa sulla stampa (grazie alla lettera di Pochettino), diverse società calcistiche hanno organizzato partite benefiche per entrambi i ragazzi e si stima che si possano arrivare a raccogliere oltre 75.000 sterline.

Close