Il capitano dell’Eintracht di Francoforte, Marco Russ è sceso in campo ieri nei playout di Bundesliga contro il Norimberga, partita terminata con il punteggio di 1 a 1. Il giocatore, nativo di Francoforte, lo scorso Aprile, a seguito di un controllo antidoping che aveva rivelato alta presenza di ormone della crescita nel sangue, aveva scoperto pochi giorni fa di avere un tumore a seguito delle indicazioni del medico che, allarmato dai valori anomali, aveva indicato un’analisi più accurata, individuando il male. Russ, che malgrado la diagnosi, ha subito anche una perquisizione a casa da parte dell’Antidoping, non ha voluto lasciare i suoi compagni in questo momento delicato della stagione con la sua squadra che deve ancora lottare per una salvezza.

Così ieri è sceso in campo nella delicata sfida con il Norimberga. Forse lo stato emotivo o forse la poca concentrazione ma il vantaggio degli ospiti è maturato proprio a causa di un autogol dello stesso Russ. Il tecnico Kovac, però, malgrado il disorientamento per l’errore da parte del capitano, ha voluto lasciarlo in campo. Nella seconda frazione di gioco è arrivato il pareggio da parte di Gacinovic con dedica speciale proprio nei suoi confronti. Russ martedì verrà operato e inizierà la sua sfida più dura, quella con la vita.

Molti i messaggi di solidarietà da parte dei altri club di Bundesliga. Lunedì, nella partita di ritorno, Russ non ci sarà ma l’Eintracht farà di tutto per rendere questo duro percorso più dolce, cercando di vincere la sfida in trasferta, in attesa del suo ritorno, sempre al centro della difesa, sempre con la fascia da capitano.

Close