Nella notte tra il 6 e 7 Febbraio, a termine del SuperBowl 50, Peyton Manning alla veneranda età di 39 anni si è laureato campione NFL con i suoi Denver Broncos. I Manning sono una famiglia storica e ben presente all’interno della NFL e, visto il momento d’oro di uno dei suoi membri, meritano un focus a parte.

ARCHIE MANNING:

Archie Manning, classe 1949, è stato un Quarterback professionista della NFL dove ha vestito le maglie dei New Orleans Saints (1971-1982), Houston Oilers (1982-1983) e Minnesota Vikings. Selezionato per il Pro Bowl nelle stagioni 1978 e 1979, è stato inserito nella Pro Football Hall of Fame nel 2001. Oltre a questo, però, anche un record negativo: al momento del suo ritiro, infatti, è stato uno dei pochissimi giocatori di Football ad aver giocato da professionista per dieci anni senza aver mai partecipato ad una gara di play-offs. E’ il padre di Cooper, Peyton ed Eli Manning.

COOPER MANNING:

Nato nel 1974 è il figlio più grande di Archie e fratello di Peyton ed Eli. La sua è una storia molto sfortunata. Mentre giocava a Football all’università del Mississipi Cooper sentì un torpore alle dita delle mani e dei piedi. Portato alla Mayo Clinic situata a Rochester, Minnesota, gli venne diagnosticata la stenosi spinale, una malattia che di solito colpisce le persone più anziane e che va ad intaccare i nervi. Questa diagnosi mise fine alla sua carriera sportiva. Il fratello Peyton, in suo onore, gli regalò la sua maglia numero 18 quando iniziò la carriera da professionista nel 1998. Ora Cooper lavora come inviato ed opinionista per il canale Fox Sports.

PEYTON MANNING:

Nato nel 1976, Peyton, detto “The Sheriff” per via della sua voce ben udibile mentre chiama gli schemi offensivi, è la stella della famiglia, il più vincente, nonché uomo del momento in America.  Detiene il record di essere l’unico giocatore nella storia della NFL ad essere stato nominato per ben cinque volte MVP della stagione. Selezionato con la scelta numero uno dagli Indianapolis Colts durante il draft del 1998, è stato il Quarterback titolare di questa franchigia per ben quattordici stagioni (1998-2011). Le sue statistiche eccezionali non possono che farlo considerare uno dei migliori passatori, detiene il record all-time di yards lanciate (71.940) e touchdown (593), tant’è che è stato convocato per ben quattordici volte al Pro Bowl. Ha vinto due SuperBowl, il primo con i Colts nel 2007 (41/a edizione) ed il secondo domenica scorsa con la maglia dei Broncos. Detiene il record di essere il Quarterback più longevo (39 anni) ad aver vinto il SuperBowl. Prossimo al ritiro, si aspetta solo la sua decisione ufficiale, in carriera ha guadagnato, solo di contratti sportivi, circa 247 mln di dollari.

ELI MANNING:

Nato nel 1981, è il figlio più piccolo di Archie e Olivia Manning. Selezionato con la prima scelta al Draft 2004 dai San Diego Chargers, fu subito scambiato con i New York Giants. Da Quarterback titolare ha condotto i “giganti” a due titoli NFL, battendo entrambe le volte i New England Patriots al SuperBowl, nelle stagioni 2007 e 2011. In queste due occasioni è stato votato entrambe le volte come MVP dell’evento. E’ l’unico quarterback nella storia della NFL ad aver lanciato più di 4.900 yards ed aver vinto il SuperBowl nella stessa stagione. Eli è stato il terzo Quarterback nella storia della Lega ad aver realizzato in carriera almeno 44.000 yards lanciate, 290 touchdown, almeno quattro apparizioni al ProBowl e due titoli NFL. Gli altri sono John Elway, Tom Brady e, da domenica scorsa, anche suo fratello Peyton. Nonostante abbia ancora qualche anno di carriera di fronte a se, ha già guadagnato, solo di contratti sportivi, circa 188 mln di dollari.

social banner

Close