In questi ultimi giorni si è fatta strada l’ipotesi della possibilità che il big match dell’Emirates stadium tra Arsenal e Liverpool possa essere disputato Domenica 24 Dicembre. L’emittente TV SKY sembra infatti non intenzionata a rinunciare alla trasmissione della Domenica, ‘Super Sunday’, e a spingere affinché sia giocata regolarmente una partita di campionato nonostante coincida con il giorno della vigilia di Natale.

L’indiscrezione ha acceso il dibattito su quello che i tifosi temono possa diventare un appuntamento fisso anche per le prossime stagioni e ha sollevato molte proteste dalle tifoserie dei due club che hanno contestato la possibilità di disputare il match in un giorno così particolare. Secondo i tifosi la partita alla vigilia di Natale rappresenterebbe l’aver superato un limite morale, oltre ad essere una giornata dedicata alla famiglia, fattore che inciderebbe molto sulle presenze allo stadio, è anche una data in cui molti dei servizi pubblici e di sicurezza locale funzionano a regime ridotto e potrebbero essere sovraccaricati dai turisti, elemento che condurrebbe inevitabilmente a disagi per raggiungere l’impianto e maggiori rischi per il pubblico.

La programmazione non è ancora definitiva, e potenzialmente potrebbe coinvolgere alternativamente altri club, ma i pochi rumors di questi giorni hanno subito allarmato i tifosi che all’unanimità auspicano un passo indietro di SKY sottolineando che sarebbe un gesto di buon senso da parte dell’emittente e un’azione concreta di apertura nei confronti dei supporters dopo il percorso di dialogo intrapreso dallo scorso anno con le rappresentative dei gruppi organizzati, proprio per affrontare questo tipo di dinamiche.

‘This is wrong and no fixtures should be scheduled for this day. Supporters will be faced with the unenviable task of deciding between family, friends and loved ones and any pre-existing plans for this time of year and continuing their loyalty and support for their club.’ Spirit Of Shankly – Liverpool Supporters’ Union

 Dalla scorsa stagione 2016/17, come risultato di una serie di raccomandazioni frutto di un percorso di cooperazione tra le organizzazioni di tifosi e le istituzioni inglesi nell’ambito del ‘The Supporter Ownership and Engagement Expert Group’, sono stati introdotti diversi canali di dialogo tra la base del tifo, rappresentata nel board della Premier League da due soggetti espressione della Football Supporters’ Federation e di Supporters Direct UK, per favorire il confronto con tutti i protagonisti del calcio inglese(se ne parlava qui). Tra questi anche i rappresentanti di SKY e BT Sports con cui nel corso dello scorso campionato, e anche di recente per l’inizio della nuova stagione, ci sono state occasioni di confronto che, a quanto pare, poco hanno smosso le grandi emittenti dalle loro posizioni.

Ad accendere il faro sul tema è stato lo Spirit Of Shankly – Liverpool Supporters’ Union, il Supporters’ Trust del Liverpool FC, con la tifoseria dei Reds che vedrebbe fortemente penalizzata la presenza in trasferta, visto il periodo anche particolarmente costosa, e che ha emesso un comunicato per prendere posizione contro la programmazione per la vigilia di Natale, raccogliendo il supporto unanime da parte di tutti i Supporters’ Trust dei club della massima serie inglese(qui il comunicato esteso).

‘Now though, the decision makers must show this is indeed the season of goodwill. Sky, the Premier League and clubs have to recognise that yes there is a TV slot available, but football on Christmas Eve is unacceptable and a step too far.’ Supporters Trusts & Supporter Groups

I club in questa fase non hanno potere di intervento e la decisione finale sulla programmazione arriverà alla fine del mese dopo il confronto tra SKY, la Premier League e la Metropolitan Police. Le associazioni di tifosi, nell’evidenziare le numerose criticità che comporterebbe giocare il match il 24 Dicembre, ribadiscono la necessità di proseguire nel confronto con le emittenti per poter scongiurare la programmazione e poter mitigare nel futuro gli spostamenti delle partite, argomento da tempo al centro delle attività di mediazione della Football Supporters Federation(se ne parlava qui).

‘None of these people, like supporters, shares in the Premier League riches or has Premier League lifestyles and wages. If this happens, it would be more take, with little given back. This must not be allowed to happen, not this season and not in future seasons. We are more than willing to work with the broadcasters and the Premier League to avoid such pitfalls for the benefit of all. We don’t want this to be the ghost of Christmas future.’

A supporto dell’iniziativa di protesta si sono schierati: Arsenal Supporters’ Trust, Chelsea Supporters’ Trust, Manchester United Supporters’ Trust, Tottenham Hotspur Supporters’ Trust, Black Scarf Movement, Watford Supporters’ Trust, Burnley FC Supporters’ Groups, Swans Trust, Newcastle United Supporters’ Trust, Huddersfield Town Supporters’ Association, Stand Up For Town, Stoke City Supporters Council, Cherries Trust, West Ham United Independent Supporters’ Association, Clarets Trust, Foxes Trust e North West Sussex Seagulls.

Close