La nazionale di nuoto non delude agli Europei in corso a Londra. La carica e la grinta ci sono, quindi i risultati non possono mancare. Rio è vicina e adesso bisogna dimostrare la propria forza e il proprio valore.

Dopo la conquista dei due gradini più alti del podio nei 1500 Stile Libero da parte di Gregorio Paltrinieri ( oro e record europeo) e Gabriele Detti che si sono ripetuti negli 800 Stile con lo stesso risultato, anche il campione Luca dotto non si tira indietro e si aggiudica la finale dei 100m stile libero, la gara madre, con il miglior tempo. Dopo aver sfondato il muro dei 48 secondi agli Assoluti di Riccione, il nuotatore ci crede e vince la batteria con un tempio di 48.36. I carichi per le competizioni olimpiche sembrerebbero non averlo scaricato. Altra medaglia poi per il ranista Luca Pizzini che si aggiudica il bronzo. Nonostante i dolori muscolari e la non troppa fiducia per questa competizione, la medaglia inaspettata arriva con una forte emozione e sorpresa per lo stesso nuotatore.

Le sue parole lo confermano: “Questa medaglia vale quasi come l’oro!”. Sorrisi sulle bocche. Soddisfazione negli occhi. Potenza e velocità nel corpo. Si attendono le finali.

FOTO: OA Sport

Close