Nelle scorse settimane, l’Interpol aveva diramato dei “red notices”, mandati di cattura internazionali, per alcuni personaggi legati allo scandalo che ha coinvolto l’alta dirigenza della FIFA. Tra i nomi indicati dall’agenzia internazionale, figuravano personalità che, pur non ricoprendo ruoli all’interno della Federazione, avevano avuto una posizione importante in merito alla fornitura di materiale sportivo e diritti TV.

Infatti, dopo che Alejandro Burzaco, ex amministratore delegato della società di marketing e diritti televisivi Torneos y Competencias, si era costituito a Bolzano, a seguito della fuga da Zurigo, Hugo Jinkis e suo figlio Mariano, titolari dell’impresa Full Play ( società operante nel settore dei diritti televisivi sportivi nei Paesi Sud e Centro Americani), si sono consegnati spontaneamente al tribunale di Buenos Aires. I due, insieme con Burzaco, erano accusati dagli Stati Uniti di aver pagato tangenti alle federazioni calcistiche nazionali per assicurarsi contratti relativi a diritti di trasmissione televisiva di eventi sportivi a livello mondiale, tra cui la Copa America di Brasile 2019.

.FOTO: espnfc.com

social banner

Close