La Juventus dovrà giocare la prossima partita casalinga con la Curva Sud dello Juventus Stadium priva dei suoi tifosi. A deciderlo il giudice sportivo Gianpaolo Tosel a seguito dei cori antisemiti durante la gara di domenica scorsa contro il Palermo.

Gli insulti provenienti dal settore più vivo della passione bianconera erano rivolti agli storici rivali della Fiorentina, nel periodo, come si legge dal comunicato, che va dal 34esimo al 36esimo del primo tempo. Nello specifico si punisce il coro che così “recitava” : “… Firenze è una patria di infami, la odio da sempre perché i viola non sono italiani, ma una massa di ebrei…”. Al momento la sanzione è sospesa per un anno e in suddetto periodo non devono verificarsi episodi analoghi “pena la revoca della sospensione e la pena sarà aggiunta a quella comminata per la nuova violazione“.

Tosel ha poi aggiunto un’ammenda alla società Juventus di 15mila euro per cori di discriminazione territoriale avvenuti al minuto 12 della prima frazione di gioco.

Close