Nella giornata di ieri si sono giocati i ritorni degli ottavi di finale dei play-off di Lega Pro. L’attenzione della nostra redazione è caduta subito sulla partita Juve Stabia – Reggiana, andata 2-1 per gli ospiti, che ha mostrato 3 indizi di un andamento più che sospetto.

IL CROLLO DELLA QUOTA DEL PAREGGIO:

A poche ore dal fischio d’inizio la quota del pareggio è scesa da 3.10 a 2.45 (calo 26%) con una rapidissima discesa di 20 ticks dalle ore 19.44 alle 20.28 (come in foto). Chiaro segnale che chi sapeva è intervenuto a mercato in modo pesante un’ora prima del fischio d’inizio. La partita è terminata in pareggio e col risultato di 0-0, il che è molto strano sia perché l’andata è finita over (2-1) e sia perché la squadra campana avrebbe dovuto spingere molto sull’acceleratore per segnare il goal qualificazione.

LA SOSPENSIONE DELLE QUOTE  “RISULTATO ESATTO” AD UN’ORA DAL MATCH:

Proprio quando la quota del pareggio cominciava a subire un evidente calo man mano che si avvicinava il calcio d’inizio, i bookmakers preoccupati della possibile combina hanno subito sospeso la possibilità di giocare i risultati esatti. Stessa dinamica di Cesena-Verona di Sabato scorso, guarda caso altro 0-0.

L’ELIMINAZIONE DAL PALINSESTO DELLA PARTITA SIA PRE-LIVE CHE LIVE

Un’ora prima del calcio d’inizio alcuni bookmakers, i più famosi, hanno tolto completamente la partita dal palinsesto chiudendo tutte le possibili opzioni di scommessa. Se tre indizi fanno una prova, la probabilità di partita “apparecchiata” è molto elevata.

 

 

 

 

Close