Come un condottiero al quale nessuno avrebbe mai dato fiducia su questa rotta. Come un sognatore che vede realizzare di fronte ai suoi occhi, pezzo dopo pezzo, quello che sognava in tempi non sospetti. Le lacrime di Claudio Ranieri, il più gentleman degli allenatori italiani, a conclusione dell’ennesimo capolavoro del suo Leicester, raccontano molto più che la gioia per l’ennesimo successo raggiunto a sorpresa.

La favola del club britannico è poco vicina al suo finale stupendo. Mancano sei gare al termine della Premier e la squadra di Ranieri, dopo l’ultimo successo per 2-0 sul campo del Sunderland, si mantiene a +7 sul Tottenham.

Claudio Ranieri continua a disegnare sulla tela britannica un’opera perfetta: lui piange e l’Italia lo rimpiange. Poi sì, potrebbe anche decidere di fare la strada inversa di Antonio Conte nei prossimi mesi. Ma questa è un’altra storia…

Per adesso, complimenti per questo piccolo grande, grandissimo orgoglio italiano in Europa!

leicester

vardy

ranierileicester

 

Close