Momento delicato per la Juventus dopo il pari sparagnino contro il Lione in Champions League che ha intralciato il cammino europeo dei bianconeri per quel che riguarda la prima piazza nel girone. A complicare le situazione, le indiscrezioni rese note dalla Gazzetta dello Sport a firma di G.B. Olivero.

Nel pezzo pubblicato nell’edizione cartacea della Rosa, emergono dichiarazioni che minano la credibilità e il giusto andamento della Serie A. Protagonista che non ti aspetti Gigi Buffon, capitano della Vecchia Signora e della Nazionale. “Ragazzi, così non si va da nessuna parte. In Italia vinciamo perché gli altri si scansano, ma in Europa non succede e non succederà“. Queste le parole del numero 1 bianconero al termine della gara vinta contro il Napoli settimane fa, nello spogliatoio per spegnere gli animi dei suoi compagni dopo la bella vittoria. Una frase terribilmente profetica visto il conseguente pareggio contro il Lione in Champions, non certo una corazzata: “In Italia le uniche due squadre che non si sono scansate ci hanno battuto (Inter e Milan). Serve più personalità, più grinta, più voglia di aiutarsi, altrimenti ci complicheremo la vita in campionato e soffriremo in Champions“.

Le frasi pronunciate da Buffon riaprono il dibattito in Italia sulla sudditanza psicologica delle squadre che partecipano alla Serie A, accusate spesso di partire mentalmente sconfitte in occasione delle sfide contro la Juventus. Ultimo caso sotto la lente dei complottisti è stato quel Juve-Sampdoria dove i blucerchiati si sono presentati allo Stadium con mezza squadra titolare in panchina. Buffon non è la prima volta che prende la parola nello spogliatoio. Emblematica fu la sfuriata dopo la sfida persa con il Sassuolo di un anno fa che portò poi la Juve ad inanellare una serie infinita di vittorie, recuperare il terreno perso e vincere il suo quinto scudetto consecutivo.

La Juve in mattinata, attraverso nota ufficiale sul suo sito, ha smentito quanto scritto dalla Gazzetta:Dopo verifiche interne si comunica che quanto scrive oggi la Gazzetta dello Sport nell’articolo dal titolo” E Buffon alza di nuovo la voce…” è falso e ha l’unico obiettivo di alimentare un pregiudizio denigratorio nei confronti della Juventus, dei suoi tesserati e dei suoi tifosi”.

Ma la frittata sembra ormai essere fatta e Gigione nazionale questa volta potrebbe essersi dato la zappa sui piedi. In Italia, è arcinota la corrente di pensiero che vedrebbe una Juve che “ruba” e, dopo Moggi e calciopoli, quanto è emerso oggi non può far altro che foraggiare chi è convinto che il nostro campionato sia falsato o poco credibile. E se qualcuno avrà qualcosa da ridire, si potrà sempre rispondere “L’ha detto Buffon”.

Close