Sebbene non siano ancora stati ufficialmente incriminati dall’FBI, il presidente dimissionario Joseph Blatter e il segretario generale Jerome Valcke assumono due avvocati di fama mondiale in merito a quanto emerso nelle scorse settimane sulla FIFA e il suo modus operandi.

Il numero uno, appena rieletto alla presidenza della Federazione, a quanto pare, come riferisce Gazzetta dello Sport, avrebbe contattato Richard Cullen, già procuratore federale dello stato della Virginia e uomo vicino a James Comey, direttore dell’FBI. Per Valcke, invece, il nome caldo è l’avvocato newyorkese Barry Berke, specialista in casi di corruzione e finanza. I due nell’occhio del ciclone hanno sempre dichiarato di essere estranei ai fatti, ma con questa mossa fanno sorgere più di un dubbio in merito al loro interessamento nella vicenda FIFA Gate.

social banner

Close