Rivoluzione in casa Ternana: esonero ufficiale per Christian Panucci. Quella che doveva essere una normale giornata di lavoro si è conclusa, invece, nel peggiore dei modi con il clamoroso esonero, a quaranta giorni dal suo ingaggio e senza nessun incontro con il suo Presidente, dell’allenatore rossoverde a poche ore dall’addio del ds Larini. “Ho salutato i ragazzi, ero molto affezionato a loro. C’è grande amarezza ma questo fa parte di questo mondo» ha commentato Panucci. E sulla scelta del Presidente del club commenta: «In cuor mio non ho accettato di rescindere; lui mi ha esonerato senza mai parlarmi. Longarini? Ha risposto un’altra cosa a quello che ho detto. Posso solo aggiungere forza Ternana, la seguirò» .

Un finale quasi profetico e un epilogo già scritto nell’aria. I primi segnali erano arrivati  all’indomani del secondo turno di Tim cup, quando Panucci polemizzava con il patron sul mercato e organizzazione societaria. L’esonero dell’allenatore, dopo appena un mese di lavoro, con l’esordio convincente e vincente di Coppa Italia, è avvenuto, infatti, a mezzo comunicato stampa del club rossoverde: «La Ternana Calcio comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra il signor Christian Panucci». Nessun saluto quindi tra l’ex terzino del Genoa, Milan e Roma e il presidente dei rossoverdi. Una scelta, quella del patron, che stravolge gli assetti della squadra a pochi giorni dall’inizio del campionato e con una rosa ancora da definire. Vere e proprie ore di caos per il club rossoverde che ha visto, in solo una giornata, l’addio prima di Fabrizio Larini e poi l’esonero dell’allenatore Christian Panucci.

Uno stato d’animo non dei migliori per i giocatori che, con l’inizio del campionato alle porte, in un periodo per nulla tranquillo, dovranno vedersela già sabato sera a Cesena per il terzo turno di Coppa Italia.

E sarà Sebastiano Siviglia il nuovo allenatore delle fere. L’ex tecnico della Primavera sarà adesso al comando della prima squadra.

Close